Stefania Randisi

Scheda personale
Attività svolta:Pilota Aviazione Generale, Istruttore VDS, Ingegnere aeronauticoLowstefania randisi_ada101
QUANDO ERO BAMBINA IL MIO SOGNO ERA...diventare una ballerina o la maestra, sogni molto comuni per una bambina. Mai avrei pensato a quell'età di occuparmi di aviazione!
I MIEI STUDISono laureata in ingegneria aeronautica, ho seguito vari corsi di specializzazione aeronautica e corsi macchina e motori, ho una licenza di volo PPL e una Licenza LMA di Manutentore Aeronautico categoria C su vari tipi di aeromobili (Airbus A319/A320/A321, Boeing B737-600/700/800/900, Bae 146, ATR 42, ATR72, Embraer EMB 145).
LA MIA VITA OGGICome Ingegnere Aeronautico, ho lavorato per 3 anni nel settore aerospaziale dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea) e, successivamente, sono entrata a far parte del mondo dell'aviazione civile nazionale (prima Registro Aeronautico Italiano poi ENAC) dove opero con passione da circa 25 anni.
Sono membro dell'Associazione Italiana di Aeronautica e Astronautica dell’A.I.D.A.A.
Da alcuni anni a questa parte mi occupo anche di pari opportunità (sono Vice Presidente del CUG dell’ENAC) e di inclusione del personale con disabilità (sono Disability & Diversity Manager).
Nell’ambito delle STEM, porto avanti alcuni progetti per aumentare la presenza femminile in aviazione, come il premio “Fiorenza De Bernardi” in favore delle giovanissime ragazze che conseguono una licenza di volo, e incontri presso le scuole medie e superiori per divulgare la passione del volo e dell’aviazione tra le giovani.
Sono sposata ed ho due figli adolescenti ai quali auguro di trovare un lavoro che li appassioni come è successo a me.
UN ANEDDOTO, UN RICORDONel 1992 io ed altre 3 colleghe siamo state le prime 4 donne ingegnere ad essere assunte presso il Registro Aeronautico Italiano (oggi Ente Nazionale Aviazione Civile).
All’inizio della nostra attività lavorativa, i pregiudizi nei confronti delle donne ingegnere erano molti. Le prime volte che ci recavamo presso alcune imprese aeronautiche, la maggior parte dei tecnici ci guardavano con curiosità e perplessità.
Ora le cose sono un po’cambiate: il numero delle donne ingegnere è aumentato e molti di quegli ambienti di lavoro, che prima erano completamente maschili, si sono tinti di “rosa”, quel rosa che ha portato arricchimento e valore.
Lowstefania randisi_ada202
SE TORNASSI INDIETRO...Rifarei tutto da capo!
UN MESSAGGIO PER LE NUOVE GENERAZIONISCHEDA ADESIONE GRUPPO ADA (Risposte)
SCHEDA ADESIONE GRUPPO ADA (Risposte)
100%
10

Coraggio e determinazione sono ingredienti fondamentali nella vita e le giovani di oggi ne hanno da vendere. Ma una cosa vorrei suggerire loro: “seguite sempre i vostri sogni e le vostre passioni, saranno la vostra bussola per arrivare a destinazione con il minimo sforzo e la massima soddisfazione”.
Per attivare il supporto dello screen reader, premi Ctrl+Alt+Z Per informazioni sulle scorciatoie da tastiera, premi Ctrl+barra




Coraggio e determinazione sono ingredienti fondamentali nella vita e le giovani di oggi ne hanno da vendere. Ma una cosa vorrei suggerire loro: “seguite sempre i vostri sogni e le vostre passioni, saranno la vostra bussola per arrivare a destinazione con il minimo sforzo e la massima soddisfazione”.
Attiva il supporto per lo screen reader

I commenti sono chiusi.